Passione Italiana: lo stile italiano alla conquista del mercato tedesco

Un intero Padiglione di 5.000 mq sarà dedicato alle auto, moto, automobilia, ai grandi eventi delle auto storiche e classiche e allo stile italiano.

Passione Italiana sarà la grande novità del 2017 a Retro Classics di Stoccarda la più importante fiera del settore in Europa, che si terrà dal 2 al 5 Marzo.

Ecco alcuni dati dell’edizione 2016: oltre 90.000 visitatori, 811 giornalisti, 1550 espositori.

La Fiera di Stoccarda è una struttura recente con servizi moderni ed efficienti; all’uscita dall’autostrada, a 2 chilometri dall’aeroporto, parcheggi a pochi metri.

Nell’elegante foyer prospicente l’ingresso principale al Padiglione Passione Italiana, due nomi del collezionismo italiano conosciuti dagli appassionati di tutto il mondo espongono il meglio dei loro tesori: Stanguellini e Panini.

A Passione Italiana oltre alle auto, moto e automobilia rigorosamente italiane verrà proposto il meglio del made in Italy: vini e prodotti tipici, moda e accessori, design, arte, musica, ristoranti italiani.

Un grande richiamo per chi ama lo stile italiano con la possibilità di guardare, scoprire, comprare, assaggiare, avvolto da una emozione unica.

Un modo diverso e originale per rendere più affascinante anche il business.

 

Se sei interessato e vorresti saperne di più, clicca qui!

24 Ore di Golf: mai stanchi di giocare!

È la terza edizione che si terrà a Campagnola in provincia di Reggio nell’Emilia.

60 giocatori per 30 coppie gareggiano dalle ore 7 del mattino fino alle ore 24.

Un alternarsi di gare singole e a coppie approcci, pitch and putt , con brevi intervalli per un bagno in piscina e per assaggi di prodotti tipici di terra e di mare.

Una grande giornata per uomini e donne mai stanchi di giocare!

Se vuoi saperne di più, clicca qui!

Conferenza LWW presso il Salone del Mobile 2016

IL MODELLO FCF: dalla Cina la prima App per i designers di tutto il mondo per la personalizzazione dei mobili di alta qualità.

Al Salone del Mobile 2016 il gruppo cinese LWW ha presentato l’innovativo modello FCF per rispondere in maniera diretta ed efficace alla forte richiesta di mobili di lusso italiani presso il mercato cinese.

Il modello FCF, ha spiegato il Presidente sig. Li Zice, comporta la possibilità, per il cliente, di personalizzare i mobili di lusso forniti dalla fabbrica durante il processo di acquisto. Il sig. Li Zice ha anche presentato la specifica applicazione per telefonia mobile (App) progettata appositamente per gli interior designers, unica applicazione del genere presente in Cina e nel mondo.

In occasione della conferenza Il gruppo LWW ha inoltre annunciato in anteprima il lancio di un Concorso Internazionale per Interior Designers, in collaborazione con quattro istituti di design in Europa.

Per saperne di più

Trovare l’America

Storia illustrata degli italoamericani nelle collezioni della Library of Congress di Washington curata da Paolo Battaglia

La Library of Congress di Washington è l’istituzione che da oltre 200 anni raccoglie e conserva la memoria ufficiale degli Stati Uniti d’America. Con gli oltre 128 milioni di documenti che conserva è la più grande biblioteca del mondo.

Le sue collezioni includono più di 28 milioni di libri e altro materiale stampato in 470 lingue; più di 50 milioni di manoscritti; la maggiore raccolta di libri rari dell’America Settentrionale, comprendente anche una Bibbia di Gutenberg; la più grande collezione del mondo di fotografie, film, mappe, spartiti musicali e registrazioni sonore.

“Trovare l’America” è il titolo del progetto di ricerca che Anniversary Books ha intrapreso nel 2011 in collaborazione con l’ufficio editoriale della Library of Congress di Washington.

Si tratta della prima occasione in cui le collezioni del prestigioso istituto culturale americano sono state prese in esame in modo organico per portare alla luce tutto ciò che riguarda l’esperienza italiana negli Stati Uniti.

Nel corso della ricerca sono emersi migliaia di oggetti (manoscritti, fotografie, illustrazioni, libri) di eccezionale importanza per raccontare i 500 anni di vita italiana nel Nuovo Mondo in una mostra documentale e iconografica.

La mostra presenterà:

– pannelli grafici con testi e immagini

– ingrandimenti scenografici

– riproduzioni di fotografie, illustrazioni e documenti storici da esporre in cornice

– materiali originali da esporre in vetrine.

La mostra comprende anche una ricca sezione multimediale con filmati e registrazioni sonore, infatti La Library of Congress accoglie infatti tutti i film e le registrazioni sonore pubblicate e distribuite negli Stati Uniti. tra cui è possibile evidenziare:

– film di argomento italoamericano prodotti negli Stati Uniti a partire da classici come“The Black Hand” del 1904 e “The Italian” di George Beban del 1915, fino ad arrivare ai lavori noti e meno noti di registi italo-americani, da Francis Ford Coppola alla cineasta indipendente Nancy Savoca;

– registrazioni di canzoni prodotte da artisti italoamericani e realizzate per il mercato dei nostri emigranti negli USA, come “Parla comme t’ ha fatta mammeta” registrata nel 1917 da Farfariello, uno dei più celebri performer italoamericani, o le musiche di autori premio Oscar come Henry Warren (all’anagrafe Salvatore Guaragna) e Henry Mancini (The Pink Panther, Colazione da Tiffany).

Alla mostra è abbinata la pubblicazione di un libro illustrato.

Per saperne di più, clicca qui!

Le Macchine che Salvano la Vita

Cosa può fare un fotografo per ringraziare la scienza medica che ha salvato suo figlio?

Ritrarre i macchinari usati ogni giorno negli ospedali, trasformandoli nei protagonisti del progetto The Lifesaving Machines.

The Lifesaving Machines deriva da un’esperienza del tutto personale del fotografo austriaco Reiner Riedler, legata alla nascita del figlio Viktor. Appena è venuto al mondo, infatti, Viktor ha avuto gravi problemi, al punto che non erano nemmeno sicuri che sarebbe sopravvissuto. Il figlio era monitorato 24 ore al giorno da macchinari medici all’avanguardia.

Mosso dal senso di gratitudine nei confronti delle scienze mediche che avevano inventato dispositivi in grado di salvare la vita del figlio e di migliaia di altri figli nel mondo, Reiner Riedler intraprende questo progetto fotografico con uno scopo:mostrare la forza della vita.

La scelta non è stata quella di inserire la sua macchina fotografica all’interno delle sale operatorie, tra medico e paziente, benchè ne avesse la possibilità: “Avevo la sensazione di essere di intralcio ai dottori mentre facevano il loro lavoro. E, peggio ancora, non volevo stare davanti al dolore degli altri”.

La decisione finale è stata quella di allontanare i macchinari dal loro contesto medico naturale.

Il rispetto per le persone e per i sentimenti così hanno intimamente sottointeso nelle opere di Reiner Riedler tutti i vissuti di dolore e hanno dato pace al cuore dell’uomo.

La mostra vuole regalare una piccola sensazione di sollievo, di fiducia e diammirazione di fronte alla bellezza della creazione.

In realtà saranno due mostre.

La prima con una ventina di fotografie a dimensione 100 x 140 cm presso il nuovo Auditorium di Mirandola al centro del Polo scolastico negli spazi di ingresso e laterali, rivolto a migliaia di studenti, genitori e insegnanti oltre che cittadini che si recano presso l’auditorium per conferenze, eventi e assemblee.

Un vero “percorso” alla scoperta di macchine e attrezzature realizzate nel comprensorio.

La seconda mostra che possiamo definire “emozionale” si terrà presso il grande salone al piano terra di Palazzo Pini, dietro il Duomo, nel cuore di Mirandola.

Il visitatore entra in una penombra particolare dalla quale si stagliano quasi in 3D le grandi foto retroilluminate e alcune macchine posizionate a fare da completamento alla mostra; scritte luminose scorrono lungo le pareti.

Se vuoi saperne di più, clicca qui!

La Reggia delle Meraviglie

In collaborazione con la società “Due Più Due Cinque” stiamo realizzando progetti di promozione del territorio e di marketing turistico.

Una terra spesso conosciuta per problemi legati alla delinquenza organizzata e all’ambiente maltrattato, ma ricca di eccellenze che meritano di essere conosciute a cominciare dalla stupenda Reggia di Caserta che crea un indotto economico e occupazionale importante. Una Reggia finalmente portata al suo antico splendore e con una nuova governance che saprà legarla sempre più al territorio.

Per approfondimenti, clicca qui!